Galleria di immagini sui crimini di guerra italiani in Slovenia (1941-1943) - Prima parte

 

Cinque partigiani sloveni  vengono fucilati alla schiena (in realtà civili)

 

Arrivo al campo di sterminio di Arbe - Rab, sorvegliato dai Carabinieri, dove si moriva di fame e di malattie

 

I prigionieri si devono scavare da soli la propria fossa (questi non sono partigiani ma ostaggi civili sloveni; nel plotone si intravede un milite fascista a sinistra)

 

I primi ostaggi fucilati nel villaggio di Radoh e i loro assassini che ridono

 

Soldati italiani e collaborazionisti sloveni si preparano per la fucilazione

 

L'assistenza religiosa dei carnefici italiani

 

La parata dei fascisti e degli ufficiali dell'esercito (reale) italiano in mezzo ai cadaveri